La residenza Villa Eden


Gli appartamenti della residenza VILLA EDEN  sono situati nella baia di Morcone, a soli 150 mt. da una splendida spiaggia di sabbia dorata immersa nel verde della magnifica flora elbana, condizione che rende l'accesso e la balneazione semplice e agevole anche a bambini e anziani.

Grazie alla sua posizione strategica vicino al promontorio Punta Morcone, la spiaggia rimane ben riparata e protetta dai venti più intensi.

Rivolti a sudovest, i nostri appartamenti godono di una completa esposizione al sole durante tutta la giornata: dai primi raggi del mattino fino agli splendidi tramonti infuocati della sera che fanno capolino sul mare .

Mirando l’orizzonte è possibile scorgere, nelle giornate più limpide, la catena montuosa della Corsica e le basse coste rocciose dell’isola di Pianosa oltre a quelle impervie e selvagge dell’isola di Montecristo.

Ogni appartamento dispone di un ampio terrazzo, patio, e di una  zona esterna che rendono la proprietà completa di ogni confort.

Il clima a Morcone si mantiene sempre mite grazie alla notevole esposizione al sole ed alla leggera e costante brezza marina che soffia durante il periodo estivo.

Un sogno che può diventare realtà.


L'immobile è composto da 4 appartamenti  (trilocali con cucina e doppi servizi rifiniti con materiali di prima scelta) con terrazzo o giardino, posti auto singoli o doppi, doccia esterna, barbeque.

RELAZIONE TECNICA DESCRITTIVA

I lavori di costruzione sono stati eseguiti realizzando quanto necessario per dare l’opera finita e funzionante in ogni sua parte a regola d’arte, nel rispetto delle normative legislative vigenti, con particolare attenzione alle seguenti normative:

 legge 10/91 sul contenimento energetico degli edifici;

 leggi e normative in materia di abbattimento delle barriere architettoniche;

 legge 1086/71 in relazione all’esecuzione dei cementi armati;

 legge 46/90 sulla esecuzione degli impianti;

 normative regolamento d’igiene locale, con particolare attenzione alle normative relative l’isolamento acustico;

 normative urbanistico edilizie Comunali.

Di seguito vengono descritti gli elementi e le caratteristiche fondamentali di ogni singola opera che è stata realizzata con materiali sempre di primaria ditta e di primissima scelta.


SCAVI E REINTERRI E SBANCAMENTI

Gli scavi e i rinterri e sbancamenti sono stati eseguiti dall’impresa con mezzi idonei e prendendo tutte le necessarie precauzioni per non arrecare danno alle proprietà confinanti od alle opere pubbliche.

Il materiale di scavo, per la parte eccedente il reinterro, è stato caricato e trasportato in pubblica discarica regolarmente autorizzata per un corretto smaltimento e nel pieno rispetto ambientale e della legislazione vigente.


STRUTTURE

I fabbricati oggetto hanno strutture portanti principali in muratura semiportante, con inserimento di pilastri e travature centrali in cemento armato.

Le fondazioni sono a platea mentre le strutture orizzontali sono con travi in cemento armato gettate in opera sia in spessore di solaio che non.

I solai sono del tipo in travetti prefabbricati ed interposti blocchi in laterizio per tutti i nuovi solai previsti in esecuzione.

Nell’esecuzione di tutti i solai e dei calcestruzzi  l’impresa è stata posta particolare attenzione:

- alla corretta formulazione dell’impasto dei calcestruzzi;

- alla realizzazione del getto in un’unica ripresa per tratta di solaio;

- alla corretta maturazione del calcestruzzo mantenendo al giusto grado di umidità in caso di realizzazione in periodi di eccessiva siccità o ventilazione;

- al corretto dosaggio degli eventuali additivi.

La struttura principale della copertura è realizzata in legno lamellare con superiore pacchetto di isolamento.


MURATURE

Le murature relative alle costruzioni sono realizzate come segue:

- muratura semiportante eseguita con blocco in termolaterizio;

- tavelle forate spess. cm 4,5 per le incassettature delle canne fumarie, per il rivestimento delle strutture in cemento armato, per la formazione di controtavolati sulle murature in cemento armato eventualmente previste;

- tavolati in mattoni forati spess. 8 o cm.12, secondo necessità, per i divisori interni degli appartamenti.


MANTO DI COPERTURA

La copertura è realizzata in legno come segue (dall’interno all’esterno):

- struttura portante in legno di abete – travettatura principale lamellare;

- assito-perlinatura spess. 2,50 cm.;

- doppio pannello isolante in polistirene spess. tot. cm. 8/10 (secondo legge 10/90 e s.m.i.);

- telo freno vapore;

- listello portassito direzione verticale (prima camera di ventilazione e assito seconda scelta chiusura pacchetto;

- telo traspirante;

- doppia listellatura per ventilazione;

- manto di copertura in tegole portoghesi.


INTONACI ESTERNI

La costruzione è rivestita con cappotto termico dello spessore di cm 10, con finitura esterna con rivestimento minerale colorato in pasta. Le murature ove non vi è la necessità di isolamento termico sono intonacate con intonaco a civile su sottofondo rustico, tirato a fratazzino fine e pronto per essere tinteggiato con pitture ai silicati al fine di dare continuità alle diverse parti finite di facciata.

Tutti gli intonaci esterni sono realizzati a perfetta regola d’arte con stabilitura di calce su sottofondo rustico in malta bastarda ponendo particolare attenzione alla formazione degli spigoli che, per quanto riguarda quelli uscenti, sono eseguiti con la posa in opera di paraspigoli in lamiera zincata, con inserimento di rete antifessurazione.


INTONACI INTERNI

Negli appartamenti sono eseguiti:

- con intonaco rustico le pareti da rivestire dei bagni e delle cucine abitabili;

- con intonaco a civile su sottofondo rustico le pareti non rivestite ed i soffitti dei bagni e delle cucine;

- con intonaco rustico e superiore finitura a civile per tutte le altre pareti e soffitti;

Tutti gli intonaci interni sono realizzati a perfetta regola d’arte ponendo particolare attenzione alla formazione degli spigoli che, per quanto riguarda quelli uscenti, sono eseguiti con posa in opera di paraspigoli in lamiera zincata o alluminio.


VESPAI E SOTTOFONDI

Tutti i piani terreno o i piani a diretto contatto con il sottostante terreno è realizzato con vespaio areato realizzato con post-formato (igloo) in pvc e getto in calcestruzzo.

Su tutte le solette ai piani il sottofondo di tutte le pavimentazioni è costituito da uno strato di “foncem” di spess. adeguato sino alla quota di - 6 cm. dal piano del pavimento finito, soprastante massetto in calcestruzzo opportunamente preparato per la posa dei pavimenti.

Sulle solette dei terrazzi e dei balconi le pendenze sono realizzate con massetto in calcestruzzo.

Nell’esecuzione di tutti i sottofondi e pavimenti in calcestruzzo l’impresa è stata posta particolare attenzione:

- alla corretta formulazione dell’impasto;

- alla stesura in un’unica ripresa per singolo vano;

- alla corretta maturazione del calcestruzzo mantenendolo al giusto grado di umidità;

- alla corretta realizzazione di giunti di dilatazione.


CANNE FUMARIE E CANNE DI ESALAZIONE

Tutte le canne fumarie e le canne di esalazione sono state eseguite nel pieno rispetto delle normative in vigore per quanto attiene:

- al dimensionamento adeguato alla funzione;

- al corretto posizionamento nelle murature;

- alla sigillatura delle tratte;

- alla posa in opera dei pezzi speciali;

- alla posa in opera di camini e torrini adeguati sia per dimensione che per posizione rispetto ai colmi dei tetti (secondo normativa e cc.);

Per quanto concerne le canne di esalazione della cottura, queste sono indipendenti per ogni unità immobiliare, con caratteristiche secondo normativa vigente.


FOGNATURA VERTICALE E ORIZZONTALE

Le acque chiare sono smaltite direttamente in falda.

La fognatura sia orizzontale che verticale è realizzata con tubazioni in PVC serie 302- PESANTE o in polietilene saldato, di sezione circolare posati a regola d’arte.

La rete di raccolta e smaltimento delle acque nere è stata realizzata e dimensionata adeguatamente all’uso cui è destinata.

Tale rete è provvista:

- di sifoni di ispezione al piede di ogni colonna di scarico;

- di ispezione alla confluenza di due tratte o per tratte di lunghezza superiore a m. 15;

- di allacciamento alle previste vasche imhoff.


ISOLAMENTO DELLE STRUTTURE MURARIE

Gli isolamenti delle strutture murarie, sia verticali che orizzontali, sono eseguiti secondo le norme di legge.

Tali isolamenti sono essenzialmente:

- rivestimento cappotto termico dello spessore di cm 10 ;

- per la copertura con doppio pannello rigido in polietilene spessore 4+4 cm. ;

- con materassino posato sotto i sottofondi di tutti gli ambienti e nei muri di divisione tra le unità immobiliari per garantire un corretto isolamento acustico.


IMPERMEABILIZZAZIONI

Sono state impermeabilizzate con membrana prefabbricata, singola o doppia secondo le necessità e destinazione, a base bituminosa armata al poliestere tutte le parti di fabbricato a diretto contato con il terreno.

Tutti i balconi, terrazzi e camminamenti sono stati impermebilizzati mediante guaina in pasta tipo mapelastic stesa in due mani.

Naturalmente tutte le impermeabilizzazioni sono realizzate a perfetta regola d’arte e collaudate prima del reinterro per le strutture verticali o della posa dei pavimenti per le strutture orizzontali.


SOGLIE E DAVANZALI

Davanzali e soglie alle finestre e porte esterne sono realizzate con pietra naturale locale di finitura opaca con spigoli smussati.


RIVESTIMENTI DI MURATURE ESTERNE

Alcune pareti esterne, oltre che la zoccolatura dei fabbricati, sono state rivestite in quarzite rosa a spacco posata ad

opus incertum con sigillatura dei giunti.


PAVIMENTI INTERNI ALLE UNITA’ IMMOBILIARI

Le pavimentazioni interne sono in grès fine porcellanato di primissima scelta.


PAVIMENTI ESTERNI DELLE UNITA’ IMMOBILIARI

I pavimenti esterni delle unità immobiliari (balconi e terrazzi) sono in grès fine porcellanato tutto di prima scelta, antiscivolo e antigelivo posato con relativo zoccolino.


RIVESTIMENTI

L’esecuzione dei rivestimenti delle pareti dei bagni e delle cucine è stato realizzata come segue:

- bagni, in piastrelle di monocottura sempre prima scelta;

- cucine, solo per la parte attrezzata delle pareti con piastrelle di monocottura.


OPERE DA LATTONIERE

Tali opere sono state eseguite in lamiera di rame dello spessore di 8/10 mm.


OPERE DA FABBRO

PARAPETTI BALCONI E TERRAZZI

Sono a disegno semplice con profilati normali in commercio verniciati in ferromicaceo.


OPERE DA SERRAMENTISTA

Tutti i serramenti esterni sono stati realizzati con :

- Profilati di alluminio a “taglio termico “ in tutti gli ambienti riscaldati”, spessore lavorato 50 – 55 mm., a un battente o due battenti o numero superiore dove necessario completi di guarnizioni in gomma, con idonee cerniere ( due per battente e tre per porta finestra ) cremonese di chiusura, fermavetri interni, vetrocamera basso emissiva, maniglia in alluminio anodizzato e coprifili interni, compresa verniciatura;

- persiane di alluminio, complete dei relativi accessori d’uso;


IMPIANTI

Comprendono l’esecuzione a perfetta regola d’arte di tutti gli impianti, quale idrico sanitario, elettrico, di riscaldamento, videocitofonico, predisposizione impianto TV centralizzato e satellitare, TELECOM, ENEL, ANTIFURTO e CONDIZIONAMENTO.


IMPIANTO ELETTRICO

Frutti e placche della ditta VIMAR serie ARKE’ o BTICINO serie LIVING.

Per quanto riguarda la dotazione minima dell’impianto elettrico di ogni unità questa prevede:

- impianto citofononico a quattro stazioni;

- cucine: un punto luce a parete (cappa), un punto luce a soffitto, tre prese 16A, due prese10A;

- soggiorni: un punto luce a soffitto, quattro prese 10A, una presa 16A, attacco TV, predisposizione attacco TELECOM, attacco TV SATELLITARE;

- camere matrimoniali: un punto luce a soffitto, quattro prese 10 A, attacco TV;

- camere singole: un punto luce a soffitto, tre prese 10 A;

- bagni: un punto luce a soffitto, un punto luce a parete, una presa 10 A, una presa 16A;

- anticamere: un punto luce a soffitto;

- esterni: due presa 16A;

- balconi: un punto luce a parete comprensivo di corpo illuminante;

- posti auto: un punto luce a parete o soffitto;

- parti comuni: adeguati punti luce come da indicazioni D.L. comprensivi di corpi illuminanti;

- impianto di messa a terra costituito da puntazze infisse nel terreno e collegate tra di loro con corda in rame nudo (ispezionabili con pozzetti prefabbricati), con impianto di dispersione collegato agli impianti interni alle unità immobiliari;

- impianto di illuminazione esterna con distribuzione dei corpi illuminanti secondo quanto indicato dalla D.L. in modo da ottenere una razionale ed uniforme illuminazione delle aree comuni di transito e dei giardini privati, con idonei sistemi di accensione;

- sola predisposizione tubazione per impianto antifurto volumetrico e perimetrale e relativa centrale e tastiera di comando.


SANITARI IMPIANTO IDRICO SANITARIO

Sanitari ditta Ideal-Standard sospesa serie Esedra o Gemma/Scala, con rubinetteria/miscelatori

Ceraplan della ditta Ideal-Standard;

Piatti doccia, di varie dimensioni, realizzati direttamente in muratura.

Il piano cottura è alimentato elettricamente e alcuni a gas con bombola.

La rete di distribuzione prevede punti di erogazione acqua e pozzetto di scarico nei giardini privati.


IMPIANTO RISCALDAMENTO – RAFFRESCAMENTO

Sistemi split con refrigerante R407C e alimentazione 220 V - 1f - 50 Hz o 380 V - 3f - 50 Hz, composti da UNITA' INTERNA A SOFFITTO IN VISTA a 3 velocità, unità esterna con supporti antivibranti e comando a distanza. 

I prezzi delle opere compiute includono gli allacciamenti frigoriferi ed elettrici per distanza tra unità fino a 15 m. Grandezze (kWf: potenzialità resa in raffreddamento a velocità alta - kWt: potenzialità resa in riscaldamento a velocità alta con pompa di calore) pompa di calore - fino a 8 kWf - fino a 9 kWt. Tutti in classe A++